Lo sviluppatore web si occupa del “codice” del nostro sito web affinché sia performante per il motore di ricerca e funzionale per gli utenti.

Può migliorare le prestazioni del nostro sito e può implementare, creare o modificare funzioni utili per svolgere molteplici e ben determinate operazioni o attività.

Che cosa fa uno sviluppatore web?

cosa fa uno sviluppatore web.

Lo sviluppatore web si prende cura della parte tecnica di un sito.

Si occupa di:

  • velocizzare il caricamento delle pagine;
  • risolvere problemi di accessibilità;
  • creare ad hoc delle funzioni personalizzate in base alle nostre esigenze.

Oltre a essere una figura professionale che svolge attività in ambito di “assistenza”, possiede anche la capacità di creare siti web vetrina o e-commerce, utilizzando il linguaggio di programmazione e creando progetti web personalizzati.

Nonostante alcuni CMS (Content Management System) come WordPress, Drupal e Joomla ci permettano di creare siti web in autonomia, è conveniente non escludere l’ipotesi che uno sviluppatore metta mano al nostro sito per ottimizzarlo.

L’intervento di uno sviluppatore web può rivelarsi necessario per:

  • sviluppo o modifiche di plugin;
  • sviluppo delle funzionalità di un e-commerce;
  • personalizzazione del tema;
  • creazione di un database personalizzato;
  • configurazioni ad hoc di Google Analytics per il monitoraggio di un e-commerce;
  • ottimizzazione della velocità del sito;
  • migrazioni hosting (spazio web);
  • riparazioni da malware o protezioni da hacker;
  • riparazione e correzione di errori o incompatibilità delle applicazioni attive sul sito.

Lo sviluppatore web realizza tutte queste attività lavorando su due task specifici:

  • front end (la parte che gli utenti vedono quando arrivano sul sito);
  • back end (ciò che gli utenti non vedono: funzionamento tecnico, funzionalità del server, database, performance del sito).

Quali sono le sue competenze?

le competenze dello sviluppatore web.

Proprio perché questa professione prevede conoscenze e competenze tecniche approfondite, non è detto che lo sviluppatore che si occupa del front end sia specializzato anche nel back end.

In questo caso ci sono due soluzioni:

  1. scegliere la collaborazione attiva e coordinata tra le due figure professionali;
  2. affidarsi a uno sviluppatore full stack che possieda entrambe le competenze: front end e back end.

Le principali competenze di uno sviluppatore web sono i linguaggi di programmazione e i framework.

I framework sono strutture esistenti, realizzate con specifiche funzionalità, che lo sviluppatore utilizza concentrandosi sull’ottimizzazione, anziché doverle progettare da zero.

Quando abbiamo bisogno di uno sviluppatore web per il front end, i linguaggi di cui deve essere competente sono:

  • HTML (HyperText Markup Language), con il quale si organizza la struttura del sito rendendola funzionale per l’utente e facendo in modo che i browser la leggano, non è un caso se tutti i siti web sono realizzati in HTML;
  • CSS (Cascading Style Sheets) usato per definire colori, sfondi e font;
  • JS (Javascript) utilizzato per inserire nelle pagine web elementi dinamici. Questo linguaggio include alcuni strumenti che agevolano il lavoro dello sviluppatore, quali le librerie (codici riutilizzabili a cui sono assegnate funzioni specifiche) e i framework.

Grazie alle competenze di uno sviluppatore esperto si ottiene un sito funzionale, veloce, facile da navigare per l’utente e che, oltre a essere compatibile su tutti i browser, funzioni su tutti i dispositivi (tablet, pc, smartphone).

È importante che lo sviluppatore front end sappia anche elaborare i risultati di strumenti come PageSpeed, affinché il sito sia ottimizzato e performante.

I linguaggi che uno sviluppatore back end deve padroneggiare sono:

  • PHP (in origine era l’acronimo di Personal Home Page, oggi è un acronimo ricorsivo di Hypertext Preprocessor): serve per creare pagine dinamiche ed è adatto allo sviluppo sia di applicazioni web semplici, che complesse. L’ottimizzazione del PHP offre il vantaggio di tempi rapidi di caricamento delle pagine;
  • Python è usato per lo sviluppo di applicazioni, sistemi di controllo e analisi dei dati;
  • Ruby, un linguaggio veloce, pulito e con poche ripetizioni, utilizzato per applicazioni web ben architettate, che richiedono aggiornamenti installabili con facilità e manutenzione semplice;
  • ASP.net si usa per siti web basati su server Windows. Permette la creazione di contenuti interattivi e dinamici.

Per uno sviluppatore back end è di fondamentale importanza la conoscenza dei database.

I siti web hanno una moltitudine di dati che devono essere gestiti e risulta quindi necessario possedere competenze in sistemi di gestione database come SQL, Oracle MySQL, Microsoft SQL Server, MongoDB.

Poiché il lavoro dello sviluppatore web back end è complementare con quello dello sviluppatore front end, sulla base di un’attenta valutazione delle caratteristiche del nostro sito web e delle conseguenti esigenze che ne derivano, si può pensare di rivolgersi a uno sviluppatore full stack.

Le competenze di un professionista full stack developer sono versatili in quanto, oltre ad avere padronanza nei vari linguaggi di programmazione, conosce le infrastrutture del web, possiede abilità specifiche nella gestione dei database e ha dimestichezza con i server.

Quanto costa uno sviluppatore web?

costo dello sviluppatore web.

Il costo orario di uno sviluppatore web si aggira mediamente dai 30 ai 60 euro l’ora. Ci sono tanti fattori da considerare: libero professionista o agenzia, senior o junior, un progetto di poche ore o di diverse settimane di sviluppo. Queste variabili incidono parecchio sul prezzo, ma possiamo tenere come valore di riferimento 400/500 euro a giornata.

Quello del web è un settore in forte crescita, nel quale non manca certamente la competitività, ma dobbiamo ricordare che, più che cercare lo sviluppatore con il costo più basso è opportuno cercare lo sviluppatore con provate competenze ed esperienze: sarà lui a occuparsi della delicata parte tecnica del nostro sito.

Se si ha la necessità di avere un sito veloce, performante o con applicazioni personalizzate è conveniente puntare sull’adeguato rapporto qualità/prezzo e rivolgersi a uno sviluppatore professionista di provata esperienza. Come capirlo? Richiedi la lista dei lavori precedenti, per esempio.

 

 

 

    Newsletter.