Come battere la concorrenza e liberarsi dalla guerra dei prezzi? Rendendo il soggiorno nel tuo hotel un’esperienza unica!

Molti credono che per far emergere la propria struttura ricettiva servono grossi investimenti. In realtà non è così. A rendere un soggiorno indimenticabile spesso sono tanti piccoli dettagli che insieme fanno la differenza. Trasformare ogni momento in un’emozione è il modo migliore per far sì che i tuoi clienti si ricordino di te e di come li hai fatti sentire durante la vacanza.

Ecco quindi 5 consigli pratici -e a basso budget- per far felici i tuoi clienti in hotel.

Un’accoglienza speciale

Un'accoglienza speciale

Sappiamo quanto sia importante fare una buona impressione fin da subito. I tuoi clienti non vedranno l’ora di salire in camera dopo un lungo viaggio: perché non sorprenderli con un regalo di benvenuto speciale?

Associa il tuo logo al territorio regalando un cesto con assaggi tipici o una bottiglia di vino, collaborando con i fornitori locali. Anche un semplice biglietto di benvenuto personalizzato è apprezzato, meglio se scritto a mano.
Se scegli un gadget, sii creativo/a e crealo in linea con lo stile della tua struttura. Ad esempio, se il tuo è un eco-hotel potresti regalare una matita Sprout, piantabile nel terreno dopo l’uso. È l’idea che ha avuto l’hotel Meridienne a Vienna, che pur non essendo un eco-hotel ha ottenuto delle certificazioni in materia di sostenibilità alberghiera.
Un piccolo gesto che contribuisce a rendere memorabile il momento del check-in, raccontando al cliente un po’ di te e dei tuoi valori.

Rinfresca lo stile delle tue camere

Rinfresca lo stile delle tue camere

Tranquillo/a, non sto parlando di grosse ristrutturazioni: a volte una semplice disposizione diversa dei mobili può dare l’impressione di una stanza più luminosa. Se le tue camere sono un po’ datate e pensi abbiano bisogno di una rinfrescata, punta come prima cosa sulla scelta della biancheria da letto per renderle più accoglienti.
Mettiti nei panni del turista: cosa preferiresti tra un copriletto dai colori spenti e sbiaditi e uno dall’aspetto fresco, vaporoso e morbidissimo?

Scegli con attenzione i quadri o le foto da appendere, che siano in armonia con il colore delle pareti e lo stile del tuo hotel. A proposito di colori, lo sapevi che le persone sono disposte a pagare fino a 30€ in più per una camera dai toni freddi rispetto a una dai toni caldi? Ce l’ha raccontato Giuliano Trenti durante il Beach&Love 2020 presentando i risultati di un’interessante ricerca di neuromarketing applicato agli hotel.

Infine, aggiungere qualche dettaglio come un vaso di fiori, una pianta o dei libri costa poco, ma può rendere una camera più attraente e piacevole. Se stai cercando dei modelli di camera da cui trarre ispirazione, dai un’occhiata alle gallerie di Pinterest e Instagram: sono queste le maggiori fonti di ispirazione dei turisti mentre sognano il prossimo viaggio.

Coinvolgi i sensi con l’aromaterapia

Coinvolgi i sensi con l'aromaterapia

Secondo molti studi scientifici, l’olfatto è un senso profondamente legato alla sfera emozionale e dei ricordi. Perché non sfruttarlo a nostro vantaggio per trasformare il soggiorno in un’esperienza da ricordare?

I clienti tendono a tornare dove hanno provato sensazioni piacevoli, e cosa c’è di più piacevole di una stanza profumata di buono?
Basta poco: in commercio trovi modelli di aroma diffusore per tutti i gusti. Scegli un aroma delicato, non troppo forte, che trasmetta una sensazione di pulito e freschezza come la lavanda, il cotone o il lemon grass.

Crea angoli instagrammabili

Crea angoli instagrammabili

Il 70% delle persone va in vacanza per rilassarsi. Il restante 30% ci va per far vedere a tutti che si sta rilassando.
Scherzo, ovviamente, ma lo smartphone resta un compagno di viaggio fondamentale per immortalare i ricordi della vacanza e condividerli sui social. Ricordi che a loro volta saranno di ispirazione per altri viaggiatori alla ricerca del loro prossimo soggiorno.

E allora perché non creare dei perfetti set instagrammabili pronti all’uso?
Anche qui basta poco. A seconda dello stile dell’hotel puoi usare elementi d’arredo artistici, vintage o un po’ eccentrici per creare un angolo della reception dall’atmosfera bohémien, una disposizione dei tavoli nella sala da pranzo con qualche dettaglio ricercato che richiami lo stile della stanza. Oppure puoi concepire un vero e proprio “angolo selfie” che inviti allo scatto.
Un esempio? Se hai uno spazio fuori, una semplice cornice vuota posizionata davanti a un bel panorama può rivelarsi una mossa vincente.
Puoi anche creare degli accessori photobooth a tema, sullo stile di quelli che si usano per matrimoni e party.

Le migliori esperienze sono fatte di persone

Sii il motore delle sue esperienze

Ultimo consiglio ma non meno importante, anzi.
Vuoi sapere qual è la cosa che rimarrà più impressa al tuo cliente a fine vacanza? Come l’hai fatto sentire: se l’hai trattato come uno dei tanti numeri della stagione o come una persona con emozioni, bisogni, sentimenti e tutto il pacchetto completo.

Sii il motore delle esperienze che vivrà durante il soggiorno: il tuo territorio è famoso per gli itinerari escursionistici? Consiglia i tuoi preferiti, fornisci una cartina, spendi del tempo con lui per raccontargli quanto è spettacolare quel percorso e cos’altro non dovrebbe assolutamente perdersi nei dintorni.

Il rapporto con i clienti è forse la cosa più difficile da controllare,  ma spesso è il discrimine tra un ritorno assicurato, una recensione positiva o una molto negativa. Soprattutto in questo periodo in cui il contatto umano è ridotto e i sorrisi non si vedono, sforziamoci di trovare delle alternative: un semplice badge con una foto sorridente senza mascherina o dei cartelli sparsi per l’hotel con messaggi positivi contribuiscono a creare un po’ più di empatia e a rendere l’atmosfera più rilassata.

Se vuoi scoprire di più su quest’argomento, potrebbe interessarti anche il mio ultimo articolo Comunicazione del turismo nel 2021: consigli pratici per gli hotel.

Newsletter.